Sabato, 24 Ottobre 2020

LA PASQUARELLA

 

La Pasquella o Pastorella è un canto popolare tipico di Romagna e Marche, ma è conosciuta anche in Umbria e Lazio dove è detta Pasquarella. Le sue origini sono di origine pre-cristiana, addirittura Gallica, e il nome deriva dal fatto che essa rappresenta la prima “pasqua” dell’anno, l’Epifania. Come da tradizione storica, anche quest’anno la Pasquarella avrà luogo la sera prima dell’Epifania, la sera del 5 gennaio. La cantilena “rimbalza” tra due gruppi di cantori, in un botta e risposta, mentre questi sfilano lungo le vie del paese, annunciando così l’avvenuta nascita del Bambino Gesù. Il rito custodito dai più anziani, ma anche molto sentito dai giovani, ha reso la Pasquarella una dei principali eventi del paese, per questo esso si tramanda di generazione in generazione ed è  salvaguardato come uso e costume di questa comunità. Per tutti i Filaccianesi diventa di anno in anno sempre più bello appassionante far parte dei cosiddetti “Pasquarellari”, che girano di casa in casa intonando l’antico canto, commemorando la venuta del Messia. Ad ogni casa i cantori si uniscono agli abitanti cantando e brindando, per poi essere ringraziati ricevendo in dono cibo e buon vino. Alla fine della Pasquarella questi doni saranno utilizzati per organizzare cene e feste a cui tutti sono invitati.